Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Pd, elezione del segretario metropolitano: sfida a tre

Si contendono la segreteria Silvia Roggiani, Davide Skendari e Ugo Vecchiarelli

Domenica 18 novembre gli iscritti al Partito Democratico eleggeranno, fra tre candidati, il nuovo segretario metropolitano (di Milano e provincia), che sostituisce Pietro Bussolati, eletto in consiglio regionale. I tre candidati sono Silvia Roggiani, Davide Skendari e Ugo Vecchiarelli. 

Silvia Roggiani, classe 1984, è laureata in scienze sociali per la cooperazione. Assistente di un eurodeputato per 14 anni, è stata consigliera comunale a Ferno (Varese) ed è membro della segreteria metropoiltana e dell'assemblea nazionale del Pd. "Milano Metropolitana - ha dichiarato - è la federazione che, meglio di altre, ha saputo reggere la crisi del partito. Il percorso non va superato ma rinforzato, rispondendo alle richieste dei circoli e dei Comuni".

Davide Skenderi, 24 anni, studia giurisprudenza ed è figlio di genitori albanesi arrivati in Italia nei primi anni '90. Dal 2016 è segretario metropoiltano dei Giovani Democratici e nel 2018 ha svolto uno stage al Parlamento Europeo. E' impegnato nel voontariato per bambini e anziani e per minori stranieri. Ha promosso incontri della Casa della Carità a San Vittore. "Il Partito Democratico - ha commentato - è al 16% a livello nazionale. Se abbiamo paura di cambiare, a questo populismo di destra non c’è alternativa. Vogliamo che il rinnovamento radicale parta dalla nostra proposta per Milano Metropolitana". 

Ugo Vecchiarelli, classe 1965, è consigliere comunale a Bresso, di cui è stato sindaco fino al 2018. Sposato e padre di due figli, è funzionario d'azienda. "Ci vogliono discontinuità, competenza, radicamento e inclusione", ha dichiarato: "Il Pd in questi anni ha perso molti iscritti anche nella nostra provincia e nel capoluogo. Gli amministratori e i circoli hanno scontato le difficoltà del partito e pagato l’isolamento delle sue strategie. Da lì bisogna ripartire, dalle donne e dagli uomini dei territori e dal ruolo del Pd in tutta la Città Metropolitana, mettendo in risalto l’importanza di Milano città, in questo momento un’isola democratica del Paese alla quale dobbiamo garantire il nostro supporto concreto in tutte le sue sfide economiche e sociali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, elezione del segretario metropolitano: sfida a tre

MilanoToday è in caricamento