Sabato, 20 Luglio 2024
Elezioni regionali 2023

Cos'è questa storia che Attilio Fontana potrebbe dimettersi

Circola l'ipotesi di dimissioni anticipate del governatore per unire le regionali alle elezioni politiche di settembre. Ma lui smentisce

Election day unico? Assolutamente no. Il governatore di regione Lombardia, Attilio Fontana, respinge con decisione l'idea di dimettersi a breve per permettere che le elezioni regionali - previste per la primavera 2023 - si svolgano contemporaneamente alle politiche, calendarizzate per il 25 settembre dopo la caduta del governo Draghi. 

Da qualche giorno era circolata l'ipotesi su un possibile passo indietro del numero uno del Pirellone, che però sembra totalmente su un'altra linea. "Sono assolutamente fake news", ha garantito venerdì mattina a margine del convegno "Il mondo dopo la guerra in Ucraina" a Lodi rispondendo alle domande dei giornalisti. "Credo non si debbano fare scherzi su queste cose - ha aggiunto Fontana -. Sono convinto che si debbano rispettare le istituzioni e dobbiamo completare il nostro lavoro". Insomma, "non è mai stata presa in considerazione questa ipotesi". Una versione già fornita nei giorni scorsi, quando - dopo un evento a palazzo Lombardia - aveva assicurato che si trattava di "un'ipotesi mai sentita". 

La giunta, insomma, continuerà il suo lavoro fino al 2023, quando si terranno poi le elezioni dopo la normale scadenza del mandato di Fontana e soci. L'attuale governatore è già stato indicato dalla Lega, suo partito, come naturale candidato per la corsa al Pirellone, anche se nel centrodestra c'è chi vorrebbe puntare su Letizia Moratti, assessore al welfare e vicepresidente regionale. Il centrosinistra, invece, non ha fatto ancora la propria scelta. Ma il tempo c'è: le elezioni - garantisce Fontana - non si terranno prima del 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos'è questa storia che Attilio Fontana potrebbe dimettersi
MilanoToday è in caricamento