rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Elezioni regionali 2018

Vandali e politica: imbrattati con spray nero i manifesti elettorali di De Corato

La denuncia dell'ex vice sindaco di Milano: "Non mi fermano, mi spronano a proseguire"

Atti vandalici nella notte tra il 20 e il 21 febbraio contro i manifesti di Riccardo De Corato, candidato alle elezioni regionali del 4 marzo per Fratelli d'Italia. E' successo in via Cadore a Milano, e lo rende noto lo stesso esponente della destra milanese allegando la fotografia dei manifesti imbrattati di nero.

«Arrivano i vigliacchi della bomboletta, ma mi spronano ancora di più», commenta De Corato, che ricorda l'episodio recente dell'antagonista che ha urinato davanti ai volontari che stavano distribuendo volantini al gazebo di piazza Argentina (zona Loreto). «Con colore nero è stata coperta la mia facia, il simbolo di Fratelli d'Italia e le parole scritte sul manifesto. Immagino siano stati i soliti antagonisti, esperti nelle pratiche illegali: dalle occupazioni abusive agli imbrattamenti».

L'ex sindaco conclude: «Di sicuro l'autore è un vigliacco che preferisce usare un pennello di nascosto piuttosto che parlare come una persona civile. Il problema è che per parlare bisogna avere delle idee, mentre per imbrattare basta una bomboletta e un cappuccio».

L'episodio dell'urina al gazebo risale a fine gennaio, quando un sabato pomeriggio tre antagonisti si presentarono davanti al punto di distribuzione dei volantini e, dopo qualche pugno, una di loro si calò i pantaloni e urinò davanti al gazebo. La Digos identificò due del terzetto (un uomo e una donna) e li denunciò per atti osceni in luogo pubblico, successivamente la polizia arrestò la donna (una 40enne con alcuni precedenti) perché risultava in affidamento in prova ai servizi sociali con l'obbligo di restare a casa dalle 23 alle 5 ogni notte, ma aveva contravvenuto a questa prescrizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali e politica: imbrattati con spray nero i manifesti elettorali di De Corato

MilanoToday è in caricamento