menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Folla al consolato ucraino (foto Euromaidan per Italia, Fb)

Folla al consolato ucraino (foto Euromaidan per Italia, Fb)

Elezioni Ucraina, si vota anche a Milano: affluenza alta al consolato

Intanto nell'est dell'Ucraina è morto un fotografo piacentino, il 30enne Andrea Rocchelli

Non solo le europee e le comunali in Italia: il 25 maggio si vota anche per le elezioni presidenziali in Ucraina, Paese da mesi in condizione di estrema precarietà. Le elezioni coinvolgono anche la comunità ucraina che vive in Italia. Chi si è registrato come residente all'estero nelle liste elettorali sta letteralmente affollando l'ambasciata romana e le sedi consolari, compresa quella di Milano in via Ludovico di Breme, per esprimere il proprio voto.

Si evince, presso la comunità ucraina, un grande desiderio di partecipare all'appuntamento elettorale, particolarmente sentito proprio in un momento di gravissima crisi interna del Paese.

E' un momento delicatissimo perché - dopo il contestato referendum che ha sancito l'uscita della Crimea dallo Stato - in due regioni dell'est del Paese, quelle dove la comunità russofona è più numerosa che altrove, da giorni sono in atto combattimenti tra i separatisti e l'esercito: nella regione di Donetsk, secondo i dati forniti dall'amministrazione regionale, sono aperti solo 426 dei 2430 seggi elettorali.

E proprio nelle ultime ore è arrivata la conferma della morte del fotografo piacentino Andrea Rocchelli, 30enne, che si trovava a Sloviansk, nella regione di Donetsk. E' morto anche il suo interprete, Andrei Mironov, attivista russo già detenuto in un "gulag" durante il periodo sovietico, mentre un giornalista francese che era con loro è rimasto ferito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento