Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica Duomo / Piazza Velasca

Due "olgettine" presentano ricorso contro i sequestri di soldi e cellulari

Sono Aris Espinosa e Iris Berardi

Silvio Berlusconi (Infophoto)

Hanno presentato ricorso contro il sequestro di denaro e altro materiale, Aris Espinosa e Iris Berardi. Sono due delle "olgettine", le ragazze che frequentavano la villa di Arcore dell'ex premier Silvio Berlusconi, ora indagate per falsa testimonianza durante i primi processi del caso "Ruby".

Alle due ragazze - come ad altre - era stato disposto il sequestro del materiale rinvenuto nelle rispettive abitazioni: in particolare circa 7 mila euro a testa oltre a cellulari, tablet, pc e appunti scritti a mano. Il legale delle due ragazze, Andrea Buondonno, afferma che "sono finite forse in un gioco più grande di loro".

La Espinosa (classe 1989) e la Berardi (classe 1991), secondo gli inquirenti, avrebbero preso soldi da Silvio Berlusconi in cambio di testimonianze "ammorbite" o concordate ai processi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due "olgettine" presentano ricorso contro i sequestri di soldi e cellulari

MilanoToday è in caricamento