Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Morte di dj Fabo in Svizzera: chiesta l'archiviazione per Marco Cappato (Radicali)

L'esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni è indagato per aiuto al suicidio: aveva accompagnato dj Fabo in Svizzera in clinica

Dj Fabo

Chiesta l'archiviazione per Marco Cappato, indagato per aiuto al suicidio per avere accompagnato dj Fabo in una clinica della Svizzera per il suicidio assistito.

I pubblici ministeri Tiziana Siciliano e Sara Arduini hanno depositato la richiesta al gip di Milano, che dovrà poi decidere. Cappato, tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni, si era costituito presso la caserma dei carabinieri di Milano Duomo dopo essere tornato dalla Svizzera, a fine febbraio 2017. Era stato sentito prima dai militari e poi anche dai pm e infine era stata aperta una indagine su di lui.

Dj Fabo è morto in clinica il 27 febbraio. Era arrivato nel Paese elvetico il giorno prima, accompagnato da Cappato, dopo avere più volte rivolto un appello ai parlamentari italiani e anche al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per avere, da italiano in Italia, il diritto a scegliere il proprio destino. Aveva anche rivolto alcuni video-appelli per chiedere che la politica si occupasse della questione.

«Prendo positivamente atto della richiesta di archiviazione avanzata dalla procura di Milano dopo le indagini svolte nei miei confronti in merito alla morte di Fabio Antoniani», commenta Cappato: «In attesa della decisione del gip, posso confermare che è in corso e continuerà l'azione di aiuto alle persone che vogliono ottenere, in Italia o all'estero, l'interruzione delle proprie sofferenze, eventualmente anche attraverso l'assistenza medica alla morte volontaria in Svizzera».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di dj Fabo in Svizzera: chiesta l'archiviazione per Marco Cappato (Radicali)

MilanoToday è in caricamento