rotate-mobile
Politica

Protesta sindaci, Fassino: "Non ci fermeremo fino a correzione"

La manifestazione nazionale odierna di sindaci italiani chiamati a raccolta dall'Anci non sarà l'ultima: è l'avvertimento del sindaco di Torino Piero Fassino

La manifestazione nazionale odierna di sindaci italiani chiamati a raccolta dall'Anci non sarà l'ultima: è l'avvertimento del sindaco di Torino Piero Fassino.

"Continueremo a farne, perché il patto di stabilità è diventata una prigione che blocca la capacità di rispondere alle attese dei cittadini e perché si è fatta una spending review che non assicura la 'invarianza dei servizi' che recita nel titolo. Chiediamo e servono correzioni" ha spiegato.

Il primo cittadino di Torino ha riconosciuto all'esecutivo Monti di "avere molti meriti", ma al contempo "ha un atteggiamento verso gli enti locali assolutamente punitivo - ha detto Fassino -. Non ci si rende conto delle grandi responsabilità che portiamo sulle nostre spalle. Si continua a penalizzare i comuni scaricandoci la responsabilità del risanamento dei conti pubblici, senza andare ad intaccare invece la spesa delle amministrazioni centrali dello Stato. E' sbagliato" ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta sindaci, Fassino: "Non ci fermeremo fino a correzione"

MilanoToday è in caricamento