Politica

Morte Ferrulli, uno striscione "per la verità" attaccato a Palazzo Marino

Diversi striscioni stanno comparendo in queste ore in città per chiedere che venga fatta chiarezza sulla morte di Michele Ferrulli, morto dopo un controllo di polizia

Diversi striscioni, con argomento la morte di Michele Ferrulli (l'uomo morto dopo un controllo di polizia in via Varsavia nella notte dello scorso 3 giugno) sono comparsi in questi giorni in città. 'Dignita', verità e giustizia per Michele' è stato attaccato alla facciata di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, affisso da alcuni militanti del centro sociale Cantiere per chiedere che venga accertata la dinamica della morte.

E ancora: 'Un fermo, un morto. Ti senti piu' sicuro? L'unica sicurezza, diritti sicuri subito' e 'Morire per un pestaggio della questura e' normale solo in una dittatura', sono alcuni esempi di quanto scritto. L'iniziativa invita poi i milanesi a partecipare alla fiaccolata che venerdì 7 luglio partirà dalla casa della famiglia Ferrulli, in via del Turchino, alle 21. "Attraverseremo uno dei tanti quartieri popolari in cui i comitati per la casa, di cui Michele faceva parte, lottano ogni giorno contro gli sgomberi e per il diritto di tutte e tutti ad una casa ed una vita degna", spiegano dal centro sociale di via Monterosa, uno dei promotori della manifestazione di domani, insieme agli amici e ai familiari di Ferrulli e a molti comitati degli inquilini delle case popolari del capoluogo lombardo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Ferrulli, uno striscione "per la verità" attaccato a Palazzo Marino

MilanoToday è in caricamento