Serravalle, Penati condannato in appello: "Adesso la mia battaglia è contro il cancro"

L'ex presidente della provincia di Milano in quota ai Ds è stato condannato in appello

Filippo Penati

La Corte dei Conti ha ribaltato in appello la sentenza di primo grado sulla vicenda Milano Serravalle e ha condannato l'intera giunta provinciale dell'allora presidente Ds Filippo Penati, l'ex capo di gabinetto Giordano Vimercati, l'ex segretario generale Antonino Princiotta a risarcire un danno di 44,5 milioni di euro. 

A Penati è stato imputato un danno di 19,8 milioni, a Princiotta di 14,8 milioni, a Vimercati di 4,9 insieme al direttore generale Giancarlo Saporito. La sentenza per 
i 12 imputati è arrivata a quattro anni dal primo grado e a 14 anni dai fatti contestati, ossia l'acquisto nel 2005 da parte della Provincia di Milano del 15% delle azioni della Milano Milano-Serravalle dal gruppo Gavio. Nell'operazione contestata, il valore delle azioni sarebbe stato sopravvalutato causando così un danno allo stesso ente pubblico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Penati: "Presenterò ricorso, adesso la mia vera battaglia è contro il cancro".

"I miei avvocati faranno ricorso e tutto questo si scioglierà come neve al sole", ha dichiarato l'ex presidente della Provincia. "Un anno fa — ha aggiunto — mi è stato riscontrato un cancro, e i medici concordano che è anche conseguenza della mia vicenda giudiziaria. Da un anno sto combattendo. Questa è la sfida più importante della mia vita. Della vicenda Serravalle si occuperanno i miei legali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid coronavirus Milano e Lombardia: nuovo record assoluto, +2.419 casi

  • Covid, la Lombardia inasprirà le regole: stop a sport amatoriale, bar chiusi alle 21

  • Covid, le regole in Lombardia dal 17 ottobre: locali chiusi alle 24, stop allo sport di contatto

  • Milano, lunedì in centro arriva il laboratorio mobile: test gratis per il coronavirus (e per l'epatite C)

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

  • Milano, dramma in metropolitana: uomo si accascia e muore sulla 'gialla'. Treni fermi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento