Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Fini al Derby suona la carica dei futuristi milanesi

Ieri pomeriggio al Teatro Derby, Gianfranco Fini ha incontrato i nuovi fedelissimi di Futuro e Libertà per parlare del suo progetto. Numerosi sono stati gli incontri politici del leader prima del comizio

Tutto esaurito ieri pomeriggio per l'incontro organizzato da Gianfranco Fini al Teatro Derby per Futuro e Libertà. Alle quattro del pomeriggio le persone avevano già preso posto all'interno del teatro, due ore e mezzo prima della venuta del leader per l'inizio del suo comizio.

Gianfranco Fini è arrivato in orario dopo una serie di incontri milanesi, tutti considerati decisivi per la sua nuova strategia politica. Un incontro è con l'ex sindaco Gabriele Albertini, ora eurodeputato del Pdl che al momento non ha ancora deciso di aderire a Futuro e Libertà ma che i sondaggi in ìndicano come candidato in grado di battere la Moratti, un altro  nell'ufficio dell'europarlamentare Cristiana Muscardini  con gli esponenti del movimento in Lombardia, tra cui il ministro Andrea Ronchi,il presidente del consiglio comunale Manfredi Palmeri e il senatore Giuseppe Valditara.

Ma l'incontro importante è stato anche con  Tiziana Maiolo, ex parlamentare, ex assessore comunale targata Forza Italia che dal palco del Derby, ha annunciato la sua adesione a Fli. "Sono molto felice - ha detto Maiolo - ho voglia di riprendere a far politica. Mi sentivo come morta e quando ho ascoltato Fini parlare di diritti civili mi si è come accesa una lampadina in testa".

Italo Bocchino, prendendo la parola, ha spiegato poi l'importanza dell'incontro a Milano e il Lombardia  che sono terra della Lega, ma anche di Ignazio La Russa che replica a distanza minimizzando la portata della strategia finiana: "Mai una scissione della destra - dice il coordinatore del pdl - ha avuto così scarso seguito come quella del Fli". Forse anche per questo Bocchino ha detto di essere rimasto sorpreso che proprio qui ci sia il numero più alto di iscritti e di circoli di Generazione Italia.

Appare quindi interessante l'incontro di fini con l'ex sindaco Albertini che molti indicano come un possibile candidato per il prossimo appuntamento alle elezioni comunali dell'anno prossimo. Ieri si era anche parlato di un incontro della coalizione di centrodestra, Fli inclusa, con Letizia Moratti per discutere proprio del voto, ma é stato cancellato. "Noi siamo nella maggioranza e contiamo di restare in maggioranza", ha sottolineato il ministro per le Politiche Comunitarie Andrea Ronchi.


Fini ieri pomeriggio non ha mai direttemente parlato di Milano, ciò che ha detto è che Fli è un movimento aperto: "Ci rivolgiamo a tutti. Non vogliamo rivolgerci solo a due categorie: parassiti e delinquenti"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fini al Derby suona la carica dei futuristi milanesi

MilanoToday è in caricamento