menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Guido Podestà

Guido Podestà

Firme false Pdl, requisitoria contro Podestà dopo le europee

Chiesto e ottenuto il rinvio a dopo il 25 maggio: Podestà intende infatti candidarsi

La requisitoria del pm contro Guido Podestà è stata rinviata a dopo le elezioni europee del 25 maggio 2014. Una richiesta in tal senso è arrivata dal legale di Podestà, Gaetano Pecorella, ed è stata accolta dal giudice Monica Amicone. Podestà è imputato per la vicenda delle presunte firme false del Pdl alle regionali del 2010, accusato dall'ex collaboratrice Clotilde Strada di averla indotta a falsificare le firme. All'epoca dei fatti Podestà era coordinatore lombardo del Popolo della libertà.

La requisitoria era già stata fissata per l'11 aprile e la sentenza sarebbe arrivata prima delle elezioni. Tuttavia Guido Podestà (che è già stato vicepresidente del parlamento europeo) è intenzionato a candidarsi per il Nuovo centrodestra, partito a cui ha nel frattempo aderito, e di conseguenza la requisitoria è stata spostata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento