Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Fondi anticrisi, il Comune apre alle coppie di fatto

I fondi del Comune per le famiglie in difficoltà saranno distribuiti anche a coppie non sposate (e/o dello stesso sesso) che coabitino, "per sussistenza di un vincolo affettivo". Massimo 5mila euro a famiglia

La novità è stata introdotta dall'assessore Majorino

I fondi anticrisi saranno destinati anche alle coppie di fatto: è questa la novità introdotta dalla giunta di Palazzo Marino sulla distribuzione di fondi fino a 5mila euro da parte del Comune per le famiglie in difficoltà a causa della crisi economica. Il bando d'assegnazione, voluto dal consiglio comunale sotto la precedente amministrazione, comprenderà ora anche le cosiddette "coppie di fatto".

Le delibere sono state approvate venerdì e distribuiranno 6 milioni e 416mila euro - i residui dei fondi del Fondo del 2010 - ai cittadini colpiti dalla crisi. In questo modo: 2 milioni e 250mila euro andranno al sostegno dell'occupazione, per incentivare le assunzioni nelle imprese e garantire l'accesso al credito, mentre 4 milioni e 166mila euro saranno destinati alle famiglie in difficoltà per la perdita del posto di lavoro. Tra queste, ci saranno coppie anche dello stesso sesso che coabitino nello stato di famiglia e abbiano un "vincolo affettivo".

L'aiuto del Comune per il pagamento del mutuo, dell'affitto o altre spese, potrà andare a chi ha un reddito Isee inferiore ai 25mila euro. Ogni famiglia potrà ricevere un massimo di 5mila euro, come prevedeva anche il bando definito dall'amministrazione Moratti. Ma rispetto al bando precedente potrà accedere ai fondi anche chi risiede a Milano da quest'anno: non serviranno più i 5 anni di residenza.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi anticrisi, il Comune apre alle coppie di fatto

MilanoToday è in caricamento