Attilio Fontana dopo il malore: "Se qualcuno pensa, si illude che io possa mollare, non ha capito niente"

"Chi pensava che potesse essere qualcosa che mi metteva in un angolo, si allontani da ogni speranza", ha scritto il governatore

Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana

"Se qualcuno pensa, si illude che io possa mollare, non ha capito niente". Queste le parole del presidente della Lombardia Attilio Fontana, determinato a onorare il suo "mandato fino alla fine" nonostante l'inchiesta sulla fornitura dei camici che vede indagati lui e il cognato, Andrea Dini e a dispetto del piccolo malore che lo ha momentaneamente costretto a disdire tutti i suoi impegni.

"Io continuerò a combattere per la Lombardia - ha detto il governatore in collegamento video con una iniziativa della Lega in corso a Cervia, trasmesso dal programam 'In onda' di La7 -. Non sono certo queste le ragioni che mi possono far allontanare dall'impegno che mi sono preso con i lombardi e che voglio onorare fino alla fine del mio mandato".

"Di lavoro - ha continuato Fontana - ce n'è tanto, ne abbiamo fatto tanto e ne stiamo facendo tanto, con ottimi risultati, anche con l'uscita dall'emergenza Covid. Grazie alla nostra determinazione, oggi non siamo tra le regioni peggiori d'Italia".

"Ho avuto un piccolo infortunio, ma niente di grave - ha detto il presidente lombardo rassicurando i militanti della Lega sulle sue condizioni di salute -. Chi pensava che potesse essere qualcosa che mi metteva in un angolo, si allontani da ogni speranza. Mi riprendo, lunedì sono già in Regione per ricominciare a lottare per la nostra grande Lombardia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

  • Milano diventa città "smoke free": sigarette all'aperto vietate, si fuma solo in 'luoghi isolati'

Torna su
MilanoToday è in caricamento