rotate-mobile
Politica

Formigoni assente in Regione, l'opposizione insorge

Nell'ultima seduta del Consiglio, assenti sia il governatore che Nicole Minetti, "in congedo". Gaffuri (Pd): "Imperdonabile che Formigoni non riferisca sulle vicende giudiziarie"

Non è presente per "motivi istituzionali" all'ultima seduta del Consiglio regionale della Lombardia prima della pausa estiva, il presidente Roberto Formigoni. E per questo la seduta del Pirellone si è aperta con interventi polemici delle opposizioni di centrosinistra.

La scorsa settimana, infatti, il Pd aveva chiesto che oggi Formigoni riferisse in Aula sulla vicenda giudiziaria che lo coinvolge, ma il governatore aveva spiegato di non aver ricevuto alcuna richiesta formale in tal senso da parte della conferenza dei capigruppo, tanto che all'odg della seduta odierna il suo intervento non era previsto. Ciò non ha comunque impedito al capogruppo del Partito democratico, Luca Gaffuri, di prendere la parola sul tema.

"Avevamo chiesto alla capigruppo - ha detto - la sua presenza, e il rappresentante della Giunta ci aveva detto che sarebbe stata una valutazione personale del presidente: ne prendiamo atto, ma è imperdonabile che Formigoni abbia deciso di non riferire su vicende che ledono gravemente l'immagine della Regione Lombardia".

Gaffuri ha dunque chiesto al presidente del Consiglio regionale, Fabrizio Cecchetti, di invitare Formigoni a prendere parte alla seduta dell'Aula (la prossima sarà a settembre) dopo aver espletato i suoi impegni istituzionali legati alla firma di un accordo in tema di lotta alla mafia in prefettura a Milano (fonte: ansa).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formigoni assente in Regione, l'opposizione insorge

MilanoToday è in caricamento