Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Ancora un'accusa di corruzione per Roberto Formigoni

Il nome dell'ex presidente del Pirellone, infatti, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Milano per un'altra vicenda di presunte tangenti che sarebbero girate quando guidava la Giunta regionale

Ancora un'accusa di corruzione a carico dell'ex governatore lombardo Roberto Formigoni, che ora siede in Senato nelle fila del Nuovo Centrodestra e presiede la commissione Agricoltura.

Il nome dell'ex presidente del Pirellone, infatti, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Milano per un'altra vicenda di presunte tangenti che sarebbero girate quando guidava la Giunta regionale. A differenza, però, delle due inchieste che già l'hanno tirato in ballo, stavolta non c'entra il settore sanitario, ma piuttosto una problematica ambientale: al centro delle indagini c'è la realizzazione di una discarica d'amianto.

Secondo l'accusa, infatti, l'allora governatore si sarebbe speso in prima persona, più di due anni e mezzo fa, proponendo come relatore una delibera di Giunta che dava il via libera alla discarica nel cremonese. E sarebbe stato consapevole che un imprenditore per ottenere quel provvedimento avrebbe pagato mazzette a due assessori regionali dell'epoca o a loro referenti. In cambio, sempre secondo l'accusa, il 'Celeste' si sarebbe garantito l'appoggio politico-elettorale dei due ex esponenti della Giunta e dei loro referenti, tra cui gli ex vertici della Compagnia delle Opere di Bergamo.

Per avere un quadro più preciso dell'accusa contestata a Formigoni, però, bisognerà attendere la chiusura delle indagini coordinate dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e dai pm Paolo Filippini e Antonio D'Alessio, attesa per i prossimi giorni con il deposito degli atti ai difensori. Allo stato, infatti, l'ex governatore, come chiarito dal suo legale, l'avvocato Mario Brusa, non ha ricevuto alcuna informazione di garanzia.

''Anche questa inchiesta, come le altre, finirà nel nulla'', ha commentato Formigoni, spiegando che si tratta di contestazioni ''infondate'' che arrivano ''a tre anni dall'apertura dell'inchiesta e a oltre due anni dagli arresti''.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora un'accusa di corruzione per Roberto Formigoni

MilanoToday è in caricamento