Formigoni si presenta in tribunale per la richiesta degli arresti domiciliari

L'ex governatore, con indosso una maglietta bianca e jeans chiari, è apparso molto dimagrito

Formigoni

Roberto Formigoni, l'ex presidente della Regione Lombardia condannato in via definitiva a 5 anni e 10 mesi per corruzione, è arrivato davanti ai giudici del Tribunale di sorveglianza di Milano per chiedere la detenzione domiciliare.

L'ex governatore, con indosso una maglietta bianca e jeans chiari, è apparso molto dimagrito, come riporta Ansa. Il sostituto procuratore generale di Milano Nicola Balice ha dato parere favorevole alll'istanza perché l'ex governatore è ultrasettantenne.

Il pg oggi in udienza dicendosi favorevole alla scarcerazione, da quanto è trapelato, riferendosi alla legge 'spazzacorrotti', avrebbe sostenuto che la collaborazione di Formigoni, ora a Bollate, sarebbe impossibile in quanto le varie sentenze emesse nei vari gradi di giudizio hanno già ricostruito e verificato i fatti di corruzione contestati anche ad altri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La decisione del collegio è attesa a giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • "Mi hanno licenziato, faccio una strage": la chiamata ai ghisa fa scattare l'allarme a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento