Politica

Popolarità, Formigoni in caduta libera: per Datamonitor è al "51,7%"

"Contro di me una campagna mediatica feroce", sbuffa il governatore. Nel rilevamento "Monitoregione" è al minimo consenso da quando è governatore. Le inchieste "pesano"

Formigoni, brusco calo di consensi per il presidente regionale

Non hanno certo aiutato i recenti scandali sanitari - con l'arresto di un ex assessore e di un altro personaggio a lui molto vicino - nei sondaggi di popolarità per il governatore regionale lombardo Roberto Formigoni, sceso al decimo posto in Italia.

Lo rivela il periodico rilevamento "Monitoregione" di Datamonitor, che vede Formigoni con un consenso del 51,7 %, in netto calo rispetto al 54,2 del dicembre 2011 (già peggiorato rispetto all'anno precedente). 

La classifica vede in testa con il 59,1% Luca Zaia (Veneto, Lega Nord), ancora primo nonostante un calo dello 0,9%. Al secondo posto Enrico Rossi (Toscana, PD) con il 58,6% ed un calo dello 0,2%.

Il governatore toscano supera Vasco Errani (Emilia Romagna, PD) che in calo di consensi dell’1,6% scende in terza posizione con il 58,4%. Al quarto posto, proveniente dall’ottavo, Raffaele Lombardo (Sicilia, MPA) con il 53,6%, +0,6%, seguito a ruota da Stefano Caldoro (Campania, PDL) che passando dalla decima alla quinta posizione fa registrare la crescita più consistente, +1,2%, raggiungendo il 53,4% di consenso.  Caldoro è seguito a ruota da Gian Mario Spacca (Marche, PD) che dal nono passa alla sesta posizione, con 53,2% (+0,7%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Popolarità, Formigoni in caduta libera: per Datamonitor è al "51,7%"

MilanoToday è in caricamento