rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Cos'è questa storia del doppio gettone di presenza per i consiglieri

Feltri accusa i consiglieri comunali, ma Elena Buscemi lo smentisce

Questione di orari. Questione di soldi. Consiglio comunale con annessa polemica a Milano. Tutta "colpa" del neo eletto Vittorio Feltri, arrivato a palazzo Marino tra le fila di Fratelli d'Italia, che giovedì mattina sul "suo" Libero ha attaccato i colleghi insinuando che la convocazione dell'assemblea era stata fissata alle 20.30 così da superare la mezzanotte e intascare un doppio gettone di presenza. 

A Feltri ha risposto, però, direttamente il comune con una nota ufficiale firmata da Elena Buscemi, nuova presidente del consiglio. “Ho letto con grande stupore, per i grossolani errori, e con rammarico, per una certa mancanza di rispetto verso il lavoro svolto dalle consigliere e dai consiglieri, quanto riportato oggi sulle pagine nazionali del quotidiano Libero. E ritengo quindi doveroso chiarire alcuni punti a tutela del ruolo e della serietà del Consiglio comunale milanese". 

"Punto primo. Non è vero che se una seduta termina dopo la mezzanotte è previsto un doppio gettone. L’indennità di partecipazione, il cosiddetto ‘gettone’, è sempre una per ogni seduta, indipendentemente dall’orario di inizio e di fine della stessa - ha assicurato la Buscemi -. Il comma 1 dell’articolo 32 del Regolamento di Organizzazione e di Funzionamento del Consiglio comunale recita: I Consiglieri hanno diritto a percepire per la partecipazione ad ogni seduta di Consiglio e di Commissione Consiliare un gettone di presenza il cui ammontare è fissato, nei limiti previsti dalle norme vigenti, con deliberazione Consiliare". 

E ancora: "Punto secondo. Il Consiglio comunale è convocato, così come nella stragrande maggioranza dei casi, alle ore 16 con appello alle 16,30. È scritto nella convocazione arrivata a tutti consiglieri. Sono certa quindi - ha concluso la Buscemi, non senza un filo di sarcasmo - che tutti saranno puntuali, come nelle altre occasioni. Tutti tranne uno, forse”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos'è questa storia del doppio gettone di presenza per i consiglieri

MilanoToday è in caricamento