menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino anti-covid, Girelli (Pd): "Regione predisponga massiccia campagna comunicativa"

"Regione Lombardia deve attivarsi per un piano che preveda luoghi di stoccaggio, centri di distribuzione e organizzazione delle dosi", sottolinea Girelli, presidente della Commissione d'Inchiesta regionale covid-19

"In queste ore cominciano ad arrivare le prime informazioni confortanti sui vaccini contro il Coronavirus. Alle notizie delle case farmaceutiche estere che hanno concluso la sperimentazione e che stanno avviando le richieste di autorizzazioni all'Agenzia Europea del Farmaco, si affiancano gli annunci sull'efficacia del candidato vaccino italiano. Ora tocca alla politica non farsi trovare impreparata. Per questo è opportuno che Regione Lombardia si attivi da subito non solo per predisporre un piano che preveda luoghi di stoccaggio, centri di distribuzione e organizzazione delle dosi che arriveranno".

Lo scrive in una nota delle scorse ore Gianni Girelli, presidente della Commissione d'Inchiesta regionale covid-19 sulla distrubizione del vaccino contro il Sars-Cov-2, presumibilmente all'inizio del 2021.

"Serve infatti anche una massiccia campagna di comunicazione: occorre uno sforzo importante per informare la popolazione in massima trasparenza dell'efficacia e sicurezza del vaccino. Per garantire la ripresa sociale ed economica dobbiamo raggiungere una copertura vaccinale ottimale. Più alto è il numero delle persone che si sottoporranno alla profilassi, prima ripartiremo", prosegue.

"Come per altri vaccini, dobbiamo aprire il prima possibile anche il dibattito sulla necessità di dare la priorità ad alcune categorie di lavoratori e di persone fragili. Senza escludere, naturalmente, la possibilità dell'obbligo all'immunoprofilassi. Non possiamo permetterci di fallire. E tantomeno lasciare che strampalate teorie antiscientifiche mettano a rischio la salute pubblica. Per questo il nostro obiettivo da subito, e per tutto il 2021, deve essere il raggiungimento della percentuale più alta possibile di copertura vaccinale tra la popolazione. Prima partiamo con la campagna informativa e prima raggiungeremo il nostro scopo", conclude Girelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento