Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Granelli: "Sì ai militari a Milano, ma non per compiti di polizia"

L'assessore alla sicurezza risponde indirettamente alla richiesta di Mazzali (Sel) di non servirsi più di pattuglie di militari a Milano

In mattinata, a margine del riconoscimento ai militari feriti in campo di battaglia, l'assessore alla Sicurezza Marco Granelli (nella foto) è tornato sulla questione dei militari in città. Come si ricorderà, il consigliere comunale di Sinistra Ecologia e Libertà Mirko Mazzali si era duramente espresso contro l'utilizzo dell'esercito, anche in pattuglie miste.

La posizione di Granelli sembra più conciliante. "Ben vengano - ha detto - i militari in città ma solo per presidiare punti sensibili". Per punti sensibili si intendono ad esempio, ma non solo, le sedi dei Consolati.

Ha continuato l'assessore: "Le forze armate sono un contributo utile a questa città. Si possono occupare eccezionalmente di ordine pubblico ma non è opportuno che sostituiscano la polizia locale nei propri compiti". Quindi "un utilizzo nei punti sensibili per liberare le forze dell'ordine nella lotta alla criminalità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Granelli: "Sì ai militari a Milano, ma non per compiti di polizia"

MilanoToday è in caricamento