Politica via don calabria

Estrema destra a raccolta. Jonghi: «Violenza chiama violenza»

E Lotta Studentesca (Forza Nuova) affigge striscioni davanti alle scuole contro «l'invasione»

Lo striscione di Ls in via don Calabria

Anche a Milano Lotta Studentesca, organizzazione giovanile di estrema destra facente capo a Forza Nuova, ha appeso uno striscione davanti ad una scuola superiore (il Maxwell di via don Calabria) per protestare contro le aggressioni della notte di Capodanno a Colonia ed in altre città tedesche. «Violenze che trovano origine - si legge in un comunicato ufficiale del movimento - nella politica criminale dei Paesi europei e delle istituzioni Ue che, fomentando la logica del buonismo e dell'accoglienza, hanno spalancato la porta a milioni di persone».

Gli striscioni appesi in tutta Italia recitano: "Colonia, Amburgo, Stoccarda, ... difendiamoci dall'invasione", dove al posto dei puntini di sospensione è stato scritto il nome di volta in volta di una città italiana. Secondo il leader di Ls Andrea Di Cosimo, i fatti di Colonia dimostrano anche «la più completa impreparazione della popolazione civile», ragion per cui - oltre a chiedere la chiusura delle frontiere - Ls chiede ai giovani «ad essere pronti a difendere la nostra terra e la nostra sicurezza».

Intanto, nel centro di Colonia, si è scatenata una vera e propria "caccia all'uomo" (straniero) da parte di gruppi di hooligans. Una sorta di vendetta fisica, che anche nel nostro Paese viene 'richiamata' da qualcuno: è il caso di Roberto Jonghi, il 'barone nero', leader di Destra per Milano, che, in una nota, esprime «un plauso ai giovani patrioti ultras e militanti che a Colonia e in tutta la Germania sono scesi in piazza a manifestare, in maniera assolutamente dura e determinata, contro gli stupri, le violenze e l'invasione di immigrati islamici». Per Jonghi, «violenza chiama violenza. Si tratta di naturale, direi etologica, legittima difesa del proprio territorio, del proprio branco, della propria specie». E invoca «l'autodifesa dei popoli, anche in Italia, anche a Milano».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estrema destra a raccolta. Jonghi: «Violenza chiama violenza»

MilanoToday è in caricamento