Tasse, l'Imu verrà aumentata. Salirà soglia d'esenzione per l'Irpef

Strategia stabilita nel centrosinistra: alzare la soglia di chi non paga l'addizionale Irpef a 20mila euro. Per farlo occorre ritoccare l'Imu all'insù: sarà al 6 per mille

Il consiglio comunale, alle prese con Imu, Irpef, bilancio e feste di via, naviga a vista. Colpa dell'incertezza dettata dal precipitare della situazione a Roma, con la crisi di governo che rende incerto il da farsi sull'Imu, chiave fondamentale per il bilancio del comune (di tutti i comuni), ma mai come in queste ore senza risposte chiare. Sarà rimborsata ai comuni l'eventuale seconda rata mancante oppure no? Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, lo chiede a gran voce. Quella seconda rata è essenziale per le casse di Palazzo Marino e il timore dei sindaci, in questo momento, è che il tema passi politicamente in secondo piano rispetto alle strategie per non far cadere definitivamente il governo Letta.

Una prima scelta la maggioranza l'ha fatta: rimandare il regolamento delle feste di via. Non senza polemica da parte delle opposizioni, secondo cui discutere di Imu in un quadro "di totale incertezza è assurdo". Fdi e Pdl hanno dato battaglia lunedì sera: "Il consiglio è ridotto a uno spolverino, si discute di un bilancio in realtà già chiuso", ha affermato Alan Rizzi.

In maggioranza hanno però un'idea chiara: alzare l'Imu (sia che la paghino i milanesi, sia che la rimborsi il governo) per alzare la soglia di esenzione dell'addizionale Irpef. Lo dicono chiaramente i capigruppo di Pd e Sel, Lamberto Bertolé e Patrizia Quartieri. Un passo indietro: fino all'anno scorso la soglia sotto cui non si pagava l'addizionale Irpef era una delle più alte in Italia, più di 33mila euro. Sul bilancio 2013 è scritto che questa soglia si sarebbe abbassata a 15mila euro, ma Pd e Sel hanno fin da subito valutato troppo bassa la cifra. L'obiettivo è non far pagare l'addizionale Irpef almeno sotto i 20mila euro di reddito. Per farlo, occorre appunto alzare l'Imu almeno fino al 6 per mille.

Secondo i calcoli di Bertolé, con l'Imu al 6 per mille i milanesi (pur nell'ipotesi peggiore, cioè che il governo non rimborsi la seconda rata ai comuni) dovrebbero pagare non più del 2012, quando l'Imu era al 4 per mille ma c'era anche sulla prima casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

  • Milano diventa città "smoke free": sigarette all'aperto vietate, si fuma solo in 'luoghi isolati'

Torna su
MilanoToday è in caricamento