Esondazioni del Seveso, indagati ex sindaci Pisapia e Moratti e ex presidente Formigoni

Otto persone nell'inchiesta per inondazione colposa. Gli si contestano danni per 178 milioni

Piazza allagata

Gli ex sindaci di Milano Giuliano Pisapia e Letizia Moratti, l'ex Governatore lombardo Roberto Formigoni, l'ex assessore alla protezione civile (e ora ad ambiente e mobilità) del comune di Milano Marco Granelli, l'ex assessore milanese e ora assessore lombardo alla sicurezza Riccardo De Corato. Sono cinque degli otto indagati per inondazione colposa nell'inchiesta della Procura di Milano sulle esondazioni del fiume Seveso avvenute tra il 2010 e il 2014 nell'area nord della città, quartiere Niguarda. Il 4 settembre le otto persone indagate hanno ricevuto un'informazione di garanzia e un avviso di conclusione delle indagini, che prelude di solito alla richiesta di rinvio a giudizio.

Ad aver recepito l'avviso di garanzia anche l'ex assessore e ex presidente del Consiglio regionale lombardo Davide Boni e l'ex assessore lombardo Daniele Belotti. L'inchiesta, condotta dal pubblico ministero Maura Ripamonti col coordinamento del procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, era stata avviata nel 2015 seguendo l'ipotesi di reato di disastro colposo. A indagini concluse agli indagati vengono contestanti danni "a strutture ed infrastrutture pubbliche, imprese, abitazioni", per un totale di 178 milioni di euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore Marco Granelli ha annunciato di aver ricevuto "un'informazione di garanzia e un avviso di conclusione delle indagini per un reato colposo in relazione alle esondazioni del Seveso del 2014" attraverso il suo profilo Facebook, aggiungendo che nutre la massima fiducia nell'operato della Magistratura "che sta svolgendo le indagini su un tema così importante per la città di Milano" e assicurando che il suo impegno sul Seveso è sempre stato massimo. "Su questo tema non mi sono risparmiato e continuerò con massima decisione e impegno, giorno e notte, perché dobbiamo una volta per tutte risolvere la questione", ha concluso l'assessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Milano: folle fuga dei rapinatori contromano, i poliziotti li prendono a schiaffi e calci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento