rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Indagati per i rimborsi: coi soldi pubblici cocktail e videogiochi

Secondo l'accusa, alcuni consiglieri lombardi avrebbero speso soldi pubblici per degustazioni, cocktail e acquisti di carne in macelleria, oltre a videogiochi, cappuccini e munizioni da caccia

Tra gli oggetti acquistati con soldi pubblici, finiti sotto la lente della Procura di Milano, da parte di decine di consiglieri regionali lombardi (una quarantina sono gli indagati) ci sarebbero anche munizioni da caccia per 750 euro che sarebbero stati acquistate da un consigliere lombardo leghista.

Non solo. Secondo l'accusa, alcuni consiglieri lombardi avrebbero speso soldi pubblici per degustazioni, cocktail e acquisti di carne in macelleria, oltre a videogiochi, cappuccini e brioche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagati per i rimborsi: coi soldi pubblici cocktail e videogiochi

MilanoToday è in caricamento