Politica

Smog, allarme polveri sottili: quasi esaurito il "bonus" dei 35 giorni

Dopo un 2014 "felice" per le abbondanti piogge, si torna ai valori precedenti

Allarme Pm10 a Milano

La città di Milano sta per esaurire i 35 giorni di bonus che la legislazione europea concede per sforare la soglia del Pm10, le polveri sottili. Il 34esimo giorno dall'inizio dell'anno è stato toccato sabato 28 febbraio. Il 35esimo giorno potrebbe essere stato già domenica 1 marzo.

E' un sostanziale "ritorno al passato" per Milano, dopo un 2014 particolarmente "felice" sul fronte dello smog grazie alle piogge eccezionali. Resta in vigore il protocollo provinciale antismog, che in caso di dieci giorni consecutivi di sforamento fa scattare diversi divieti, tra cui quello di circolazione per i diesel Euro 3.

Fiducioso l'assessore all'ambiente Pierfrancesco Maran, che ricorda che anche nel 2013 i dati erano positivi rispetto agli anni precedenti. La lotta all'inquinamento è comunque molto complicata, anche per la conformazione geografica della Lombardia e della Pianura Padana. L'obiettivo condiviso da tutti (regione, comune e associazioni ambientaliste) è quello di limitare l'uso dell'auto e la diffusione di quelle più inquinanti. Ma dalla regione chiariscono che, con i tagli governativi al trasporto pubblico, è difficile raggiungere l'obiettivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smog, allarme polveri sottili: quasi esaurito il "bonus" dei 35 giorni

MilanoToday è in caricamento