Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Il dialogo tra il padre della Giudice e l'ambasciatore delle cosche

Nelle intercettazioni tra Vincenzo Giudice ed Eugenio Costantini, "emissario" delle cosche, la promessa di un "ringraziamento" per i mille voti arrivati alla figlia

Emergono particolari "inquietanti" dalle intercettazioni nell'inchiesta che ha portato all'arresto di venti persone per i favori alla 'ndrangheta in cambio di voti in Lombardia. 

Tra questi un pranzo in centro a Milano di Eugenio Costantino, presunto "ambasciatore" delle cosche a Milano, che, lo scorso anno, presentandosi come avvocato rappresentante di diversi imprenditori calabresi avvicina, Vincenzo Giudice, padre di Sara (candidata per il Nuovo Polo alle Comunali 2011 e ignara di tutto) ed ex presidente del Consiglio comunale a Milano. Giudice è indagato per corruzione.  

Costantino prospetta a Giudice 400 o 500 voti. Sa che l'ex presidente di Metro Engeenering potrebbe dare una mano con appalti sul trasporto pubblico in Calabria. 

"Quello - si legge nelle intercettazioni mentre Costantino dialoga con alcuni presunti complici - dice di non avere una lira... Ma ci ha promesso che, se la figlia prende un po' di voti, ci garantisce che "qualche lavoro riesco a darvelo". Ci ha detto che soldi non ne ha, ma ci aiuta con il lavoro, con il lavoro per lui è molto più semplice. 

Dopo la campagna elettorale, i due si sarebbero risentiti, come riporta il Corsera. Viene riportato il dialogo. 

Costantino: "Allora Enzo, contento o no?"

Giudice: "Contento sì, per lei, ha fatto un risultato eccezionale. Peccato che non ci sia la possibilità di entrare perchè questa cavolo di lista non ha preso i voti necessari"

C.: "E vabbè, lei ha fatto una bella figura (...), era quello che voleva, no?"

G.: "Esatto, esatto"

C.: "Ho detto... "Spero che Enzo sia rimasto contento... ""

G.: "Assolutamente sì. Stiamo vedendo come organizzarci per ringraziare (...)"

C.: "Non c'è problema. Noi siamo qua... "

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dialogo tra il padre della Giudice e l'ambasciatore delle cosche

MilanoToday è in caricamento