rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica Duomo / Piazza Santo Stefano

Lapide distrutta in piazzale Santo Stefano

Distrutta la lapide in memoria di Varalli e Zibecchi.

Nel pomeriggio di domenica 22 maggio alcuni ignoti hanno distrutto la lapide in piazzale Santo Stefano in memoria di Claudio Varalli e Giannino Zibecchi, studenti uccisi negli Anni di Piombo. Il fatto accadeva tra le 17,30 e le 20, mentre veniva posta una lapide a ricordo di Giuseppe Pinelli, anarchico precipitato da una finestra della questura di Milano dove era trattenuto per alcuni accertamenti in seguito alla strage di piazza Fontana.

La lapide distrutta è stata prontamente messa in sicurezza già in prima serata grazie all'intervento degli operai della RiMaflow, che hanno portato i due pezzi frantumati alla fabbrica di Trezzano sul Naviglio dove verranno restaurati.

Lapide a Varalli e Zibecchi

Dura la reazione di Muhlbauer, candidato al consiglio comunale nella lista Milano in Comune, che definisce l'atto "non solo codardo, ma di estrema gravità politica", accusando sia Parisi che Sala di strizzare l'occhio in campagna elettorale a gruppi di estrema destra, legittimando quindi azioni di questo tipo da parte dei "neofascisti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lapide distrutta in piazzale Santo Stefano

MilanoToday è in caricamento