rotate-mobile
Il punto / Quinto Romano / Via Gaetano Airaghi

Parcheggi selvaggi e musica fino a notte fonda: residenti contro il latin festival

Fervono i preparativi per il festival che, nel 2024, sarà ospitato all'Acquatica di Quinto Romano e non più ad Assago. Mozione di maggioranza in Municipio 7 per chiedere limiti di orari e di decibel

Due mesi e mezzo di musica, balli e ristorazione, potenzialmente fino a tarda notte: l'edizione 2024 del Milano Latin Festival, che si svolgerà all'Acquatica di via Airaghi a Quinto Romano, anziché nella tradizionale location di Assago, preoccupa i residenti nella zona limitrofa al festival. E il Municipio 7 è intervenuto con una mozione di maggioranza, votata dal centrosinistra, per chiedere che l'impatto sia il più possibile limitato e controllato.

Di tempo ce n'è ormai pochissimo, perché il Latin Festival aprirà i battenti sabato 1° giugno (e durerà fino al 15 agosto). Gli organizzatori sono alle prese con gli ultimi preparativi, tra cui un parcheggio vicino all'Acquatica che, secondo il Municipio, sarebbe realizzato su un terreno del Parco Agricolo Sud. 

E, mentre tutta l'attenzione sembra "dirottata" sugli eventi a San Siro, alla Maura e all'Ippodromo del Galoppo (si comincia il 29 maggio coi Metallica), il Municipio 7 chiede al Comune di Milano di fissare almeno limiti orari e vincoli di decibel, in modo da garantire il riposo ai residenti a Quinto Romano. Per i concerti negli ippodromi e allo stadio si attendono fino a quasi 80mila persone alla volta, mentre per il Latin Festival dovrebbero arrivarne 5mila nelle serate più di richiamo. Numeri diversi, quindi, ma pur sempre significativi almeno per l'inquinamento acustico.

Tavolo con il Comune

Esiste un tavolo di confronto con il Comune di Milano e gli organizzatori del festival, ma per ora non sarebbero state prese decisioni definitive sulla durata della diffusione musicale (si prevede che sarà fino a tarda notte) e la modalità di afflusso all'Acquatica. "Non si tratta di un evento eccezionale come può essere la festa della birra, che dura al massimo per due fine settimana. Si tratta di 75 serate con ristoranti, musica e balli, senza dimenticare i problemi di mobilità e parcheggio", il commento di Silvia Fossati, presidente del Municipio 7, che si sta attivando con Palazzo Marino per trovare soluzioni in extremis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi selvaggi e musica fino a notte fonda: residenti contro il latin festival

MilanoToday è in caricamento