Nuove disposizioni per tv e fotografi in Consiglio regionale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

"Ci sono stati apprezzamenti e qualche lamentela. Oggi diciamo che è stata una giornata- test. Ribadisco che siamo in una fase sperimentale. Già nei prossimi giorni però convocherò ancora i rappresentanti dei cineoperatori e dei fotografi per cercare, insieme a loro e a tutta la categoria dei giornalisti, le soluzioni più idonee per garantire alla stampa di fare il proprio mestiere senza che questo intralci il lavoro d'Aula, come avviene in tutte le Assemblee legislative regionali e nazionali".

Così il Presidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) ha commentato l'attuazione delle nuove disposizioni per l'accesso all'Aula per operatori televisivi e fotografi entrate in vigore da oggi con la seduta di Consiglio regionale.
Il Nuovo Regolamento deciso dall'Ufficio di Presidenza, vieta le fotografie (anche con i cellulari) e le riprese televisive nella zona antistante la buvette e le vicine pertinenze dell'Aula. Per cineoperatori e fotografi è stato ricavato infatti uno spazio apposito nelle vicinanze del banco firme, in modo da consentire loro di scattare fotografie ed effettuare riprese in concomitanza dell'arrivo dei Consiglieri e degli Assessori prima dell'inizio dei lavori d'Aula. Per assistere alla seduta di Consiglio, cameraman e fotografi devono ora accedere dall'ingresso di via Pirelli e possono stazionare esclusivamente negli spazi che sono stati ricavati nella tribuna riservata al pubblico. Cambia anche la sala stampa: d'ora in poi le interviste e le conferenza stampa durante i lavori d'Aula si svolgeranno solamente nella Sala "Giò Ponti", situato al primo piano di Palazzo Pirelli.

"Gli uffici - ha aggiunto il Presidente Cecchetti- stanno studiando anche il sistema per velocizzare gli accreditamenti e gli ingressi dei rappresentanti dei media. Per i vincoli di protezione di Palazzo Pirelli non è possibile attuare interventi sulle strutture esistenti, quindi dobbiamo ragionare con la logistica attuale e procedere, con il contributo di tutti, per trovare una soluzione definitiva e condivisa. Nei prossimi giorni al riguardo - ha concluso Cecchetti - incontrerò anche la Presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia Letizia Gonzales". (mag)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento