Politica Duomo / Piazza del Duomo

Consiglieri leghisti: "L'Italia metta al bando il comunismo e i suoi simboli"

Pronto un ordine del giorno da presentare al consiglio comunale di Milano

Una manifestazione del Partito dei comunisti italiani

La Lega contro i partiti comunisti: è il senso di un ordine del giorno che verrà presentato, in consiglio comunale a Milano, da due esponenti del Carroccio: Massimiliano Bastoni e Luca Lepore. L'ordine del giorno inviterà il parlamento nazionale a legiferare, nientemento, "la messa al bando di tutti quei partiti che si ispirano a dottrine bolscevico-marxiste - si legge in una nota dei due consiglieri comunali - che hanno seminato terrore e morte nelle popolazioni di tutta la Terra".

Per chi segue la cronaca, il richiamo all'Ucraina è esplicito. "E' di ieri (giovedì 9 aprile, n.d.r.) la notizia - si legge ancora nella nota - che la Rada, il parlamento ucraino, ha approvato a larga maggioranza un provvedimento che pone giustamente sullo stesso piano il comunismo e il nazismo, vietandone i simboli, la loro propaganda e la negazione della loro indole antidemocratica e criminale". Secondo Lepore e Bastoni, è una naturale conseguenza al fatto che "le vessazioni, le barbarie, i crimini perpetrati dalle dittature comuniste sono sotto gli occhi di tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglieri leghisti: "L'Italia metta al bando il comunismo e i suoi simboli"

MilanoToday è in caricamento