Presentazione di un libro col neofascista Murelli, invitate le istituzioni: Anpi protesta

L'appuntamento per presentare un libro di Aleksandr Dugin, ideologo del tradizionalismo russo molto vicino a Putin

Maurizio Murelli (Fb)

E' polemica per la partecipazione di un esponente neofascista alla presentazione di un libro a Milano. A coordinare l'incontro sarà infatti Maurizio Murelli, oggi editore, militante del Movimento Sociale Italiano dalla fine degli anni '60 che fu riconosciuto colpevole - insieme a Vittorio Loi - di avere lanciato le granate che uccisero il 22enne agente di polizia Antonio Marino, durante la manifestazione del 12 aprile 1973 ricordata come "il giovedì nero di Milano". Murelli ha scontato 17 anni di carcere per quell'episodio.

Il convegno si terrà a Milano il 20 giugno ma non sono state diffuse né l'ora né la località. L'occasione è la presentazione del libro "Putin contro Putin" scritto da Aleksandr Dugin, intellettuale russo noto per avere ideato la teoria politica del nazional-bolscevismo e per essere molto vicino al presidente della Federazione russa. In particolare Dugin propugna (e fornisce alla leadership del suo Paese) le basi ideologiche dell'Eurasia a guida russa fondata su valori tradizionali in antitesi a quelli occidentali.

Alla presentazione del libro - organizzata da "Aga Editrice" e da "Il Primato Nazionale", organo quest'ultimo di CasaPound - sono annunciati lo stesso Dugin e il filosofo italiano nazional-marxista Diego Fusaro. Insieme a loro Adriano Scianca, direttore de "Il Primato Nazionale", e appunto Murelli, editore di "Aga Editrice". Una simile presentazione è annunciata anche a Roma per il 22 giugno.

Ma nella locandina provvisoria si annuncia anche la presenza di non meglio precisate «figure istituzionali della Regione Lombardia e nazionali». Ed è in particolare su questo punto che Antonella Barranca (Anpi provinciale Milano) stigmatizza il convegno: «Sarebbe grave se esponenti delle istituzioni accettassero l'invito di un neofascista responsabile dell'assassinio di un poliziotto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento