rotate-mobile
Politica

Covid, Fontana: "Se le condizioni peggiorano bisognerà tutelare i vaccinati"

Attualmente la situazione covid in Lombardia sembra essere sotto controllo anche se si registrano 74 casi di covid ogni 100mila abitanti

Per il momento la situazione covid a Milano e in Lombardia è sotto controllo. Lo ha detto l'assessore regionale al Welfare Letizia Moratti nella mattinata di mercoledì 17 novembre durante una conferenza stampa al Pirellone convocata per fare il punto sulla terza fase della campagna vaccinale anti-Covid. 

Secondo i dati della Regione si registrano 74 casi di covid ogni 100mila abitanti, contro una media italiana di 91. Non solo, i posti letto dei pazienti covid ricoverati sono fermi al 3% per quanto riguarda le terapie intensive e all'8% per quanto riguarda i reparti. "Se anche la situazione è sotto controllo non dobbiamo abbassare la guardia", ha poi sottolineato Moratti. 

Terza dose 40enni: la situazione

La situazione, comunque è in continuo divenire. "I numeri della nostra regione stanno leggermente peggiorando, ma grazie al cielo siamo lontani dal dover applicare ulteriori chiusure o ulteriori restrizioni - ha chiosato il governatore Fontana a margine di una conferenza stampa sull'andamento delle imprese manifatturiere, interpellato dai giornalisti sulla possibilità di nuove limitazioni -. Restrizioni per nessuno, ma nel caso in cui le condizioni dovessero cambiare, si dovrebbe tutelare l’impegno e la determinazione con cui più di 8 milioni di cittadini lombardi si sono sottoposti alla vaccinazione", ha aggiunto Fontana.

Secondo il primo cittadino milanese Giuseppe Sala, invece, il modello austriaco può avere senso "se è uno stimolo per aumentare il numero delle vaccinazioni". "Spero che non ci si debba arrivare - ha ribadito Sala a margine della conferenza stampa per annunciare l’adesione di Milano al progetto Ellis, commentando la richiesta dei governatori di avere più restrizioni per i non vaccinati -. Credo che se il comportamento di tutti sarà nell’ambito delle regole non ci si arriverà. È un tema che ha le sue complessità che lascio volentieri alle discussione tra le regioni e il governo. Rispetto a questo tipo di regole c’è sempre un limite importante: chi è che fa i controlli. Non è semplicissimo poi da gestire".

Natale? "Non succederà niente se ci vacciniamo"

"Come sarà il Natale? Più ci vacciniamo e più siamo tranquilli, non c'è possibilità, compromesso e mediazione, o ci vacciniamo oppure temo che potremmo avere delle sorprese in negativo": così Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale in Lombardia, nel corso di una conferenza stampa al Pirellone per fare il punto sulla terza fase della campagna vaccinale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Fontana: "Se le condizioni peggiorano bisognerà tutelare i vaccinati"

MilanoToday è in caricamento