Milano, De Corato: il Governo sia grato alla Lombardia, è la Regione che produce di più

Riccardo De Corato, in merito ai ristori economici da parte dello Stato per la Lombardia

“La Lombardia è sempre stata laboriosa, generosa e altruista. Adesso, in questo frangente di crisi, è arrivato il momento in cui il Governo centrale dimostri la propria gratitudine alla nostra regione. La Lombardia deve essere supportata da importanti aiuti da parte dello Stato. Ricordo sempre che siamo la regione col residuo fiscale più alto d’Italia, pari a 54 miliardi di euro”. Queste le parole dell'assessore regionale alla sicurezza, immigrazione e polizia locale, Riccardo De Corato, in merito ai ristori economici da parte dello Stato per la Lombardia.

“La 'Credit Opinion' pubblicata dall’agenzia Moody‘s il 20 luglio diceva che la nostra regione aveva una robusta liquidità e flessibilità tributaria, basso profilo di debito, sistema sanitario in equilibrio ed economia forte. Questi gli elementi che hanno confermato per la Regione Lombardia un 'giudizio Baa2' con outlook stabile, un notch al di sopra del rating sovrano Baa3”.

Pil Lombardia di ritorno-2

“Sia ben chiaro - scrive De Corato - non è una lotta campanilistica, ma logica di chi in questi anni ha saputo dimostrare oculatezza nella gestione delle risorse. La Lombardia deve essere supportata con maggiori risorse rispetto a quelle previste per altre regioni. Siamo la regione che produce il 22% del Pil Nazionale: non si possono omologare gli aiuti, vari fattori, come ad esempio il costo della vita, devono essere tenuti da conto”.

“Un Governo lungimirante deve tener presente questo e supportare chi a tutti gli effetti è il motore d’Italia. La logica della divisione in colori delle regioni per il rischio Covid non può corrispondere automaticamente agli aiuti destinati a determinate regioni. Mi aspetto da Roma - conclude De Corato - più coraggio, oppure i lombardi, senza distinzione di appartenenza politica, capiranno come stanno le cose”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

Torna su
MilanoToday è in caricamento