rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Luogo di culto per i musulmani: Non ci sono spazi e non c'è bisogno

Sono immediate le repliche alle dichiarazioni del Prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi. "Questi possono pregare dove vogliono, ma la moschea è un altro discorso", dice Boni della Lega. "Se lui dice che c'é bisogno, si trovi l'area ma se lo trovi da solo", scandisce De Corato

Arrivano immediate e decise le reazioni alle dichiarazioni del Prefetto di Milano che aveva affermato che i tempi fossero maturi per cercare una nuova sede per la preghiera musulmana.

Per la Lega Nord un luogo di culto per i musulmani a Milano non serve ''questi possono pregare dove vogliono, ma la moschea è un altro discorso", dice secco l'assessore al Territorio della Regione Davide Boni.

"Se devono pregare - aggiunge - vadano al teatro Ciak o dove vogliono, ma chiudiamo la questione: è due anni che ce la trasciniamo".

Posto per una moschea a Milano non c'é e non c'é nemmeno necessità: "Se lui (il Prefetto ndr) dice che c'é bisogno, si trovi l'area. Non c'é nessun luogo nel piano di governo del territorio. Se lo trova faccia lui" è ancora più lapidaria la risposta del vicesindaco di Milano Riccardo De Corato.

"Allo stato attuale - ripete De Corato - non ci sono spazi. E non ce n'é bisogno. Come vicesindaco e deputato del Pdl su questo non sono disposto a seguirlo".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luogo di culto per i musulmani: Non ci sono spazi e non c'è bisogno

MilanoToday è in caricamento