rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica

A gennaio "lutto nazionale" proclamato dall'associazione Uniti si vince di Milano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

L'Associazione "UNITI SI VINCE" di Milano - wwwunitisivince.com - si prefigge di indire per il mese di gennaio una giornata di "Lutto Nazionale" in memoria delle vittime dei suicidi a causa della crisi economica e della povertà diffusasi in tutta Italia.

I fondatori dell'Associazione chiedono a Matteo Salvini e a Silvio Berlusconi la partecipazione alla manifestazione , che si traduce nell'esporre un fazzoletto o un telo nero dalle finestre e dai balconi in segno di lutto contro la morte provocata dalla crisi economica. Tali suicidi denotano, altresì, la morte, secondo Maimone, di un intero sistema politico che, alla luce dello scandalo "Mafia Capitale", è ancor più' grave di quanto si pensi.

"Rivolgiamo agli italiani l'invito a stendere un telo nero dalle finestre e dai balconi in segno di lutto per le 149 persone suicidatesi nell'anno 2013 e per quelle del 2014 a causa dei debiti ed in segno di manifestazione di dolore per i danni arrecati agli italiani dalla grave crisi economica, che si concretizzano in povertà, disoccupazione e tasse" hanno dichiarato i promotori dell'iniziativa.

Sostengono, inoltre, che sia "indubbio che lo Stato Italiano non debba assolutamente rimanere impassibile di fronte a queste tragiche morti, ma che abbia il dovere morale di affrontare tale drammatica emergenza , istituendo, innanzitutto, centri di ascolto per coloro che vivono tragiche situazioni economiche e adottando le misure necessarie per sanarle. Con tale gesto i cittadini avranno la possibilità di rimarcare la situazione di lutto in cui vivono per la perdita della propria sicurezza economica e per l'imminente povertà che farà degenerare le sorti del popolo italiano.

Dobbiamo soltanto individuare un giorno nel mese di gennaio per dare corso all'iniziativa e, a tale proposito, desidero lanciare un appello alle altre Associazioni di solidarietà affinché aderiscano alla manifestazione , la sostengano e ne diventino partecipi.

Chiediamo anche a Matteo Salvini della Lega e a Silvio Berlusconi di Forza Italia di sostenere tale iniziativa insieme a noi. Intendiamo manifestare pacificamente perché le rivendicazioni sociali sono importanti e sono efficaci se non accompagnate dalla violenza e dagli scontri con le forze dell'ordine Ci ispiriamo, difatti, alla protesta non violenta di tipo gandiano. Con l'esposizione del drappo nero vogliamo affermare, con forza, che i cittadini italiani sono stanchi del progressivo aumento delle tasse e sono stanchi di constatare che il proprio stipendio non sia adeguato al costo della vita , nonché di vedersi costretti a chiudere le proprie attività perché tassati eccessivamente.

Per tali motivazioni si rendono necessarie azioni pacifiche come la nostra per spronare il Capo del Governo Matteo Renzi e tutti i ministri che lo coadiuvano a trovare soluzioni efficaci che evitino il crollo dell'intera vita economica, tali da non danneggiare, ancor più, chi subisce maggiormente gli influssi negativi dell'attuale crisi economica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A gennaio "lutto nazionale" proclamato dall'associazione Uniti si vince di Milano

MilanoToday è in caricamento