Politica

M5s, Expo. "Il centro di comando e controllo è un lascito dal futuro incerto che va valorizzato"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Questa mattina i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Silvana Carcano e Giampietro Maccabiani hanno visitato il Centro di Comando e Controllo dell'esposizione universale Expo Milano 2015, (EC3), che coordina e monitora, attraverso le tecnologie più avanzate, tutti i processi operativi, logistici e di pubblica sicurezza.

Silvana Carcano e Giampietro Maccabiani, consiglieri del Movimento 5 Stelle della Lombardia, dichiarano: "Siamo l'unica forza politica ad aver effettuato questa visita. I partiti si riempiono la bocca di Expo ma non si sono preoccupati in alcun modo di scoprire come sono stati spesi i soldi pubblici sia per il sito espositivo che per opere come il Centro di Comando e Controllo. Evidentemente, i partiti hanno nel loro DNA l'incapacità di controllo e trasparenza". "Nel caso specifico, al di là di dell'opinione negativa del M5S su Expo, il Centro di Comando e Controllo e la capacità di coordinamento delle nuove tecnologie rappresentano un'esperienza di valore per il futuro di Milano e della Lombardia. Il Centro, con i dovuti adattamenti, potrebbe prestarsi per la gestione di aziende pubbliche con dotazioni tecnologiche obsolete o di Milano come smart city. Non va sottovalutato il lascito materiale sia in tecnologie sia in know how del Centro. Al momento non si sa nulla del suo futuro e il Comune e la Regione dovrebbero interessarsene. Non può diventare l'ennesima cattedrale a tecnologia avanzata abbandonata. Certo, che questo appello venga da una forza politica No Expo fa sorridere, ma i partiti evidentemente ignorano qualsiasi occasione che non porti loro un tornaconto diretto", concludono i consiglieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5s, Expo. "Il centro di comando e controllo è un lascito dal futuro incerto che va valorizzato"

MilanoToday è in caricamento