M5s Lombardia partecipa a Expo delle idee ma molto scettici sui contenuti: fuori le multinazionali dai tavoli di lavoro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

"Saremo presenti, con forte spirito critico, alla giornata di lavoro di domani, 7 febbraio, 'Expo per le Idee'. L'esposizione universale come grande opera strutturale ha fallito, precipitando in un gorgo di malaffare, di extracosti e speculazioni.

L'impressione è che dalle parti di Expo si stia facendo di tutto per fallire anche nei contenuti, nascondendo politiche utili solo alle multinazionali, le quali sanno solo ripetere con grande ipocrisia i ritornelli dello sviluppo sostenibile, dell'economia del cibo, delle smart e slow city, agendo in realtà in direzione diametralmente opposta. Sono proprio le multinazionali, infatti, che producono cibo globalizzato (a danno delle tradizioni alimentari locali), di scarsa qualità alimentare, biologica e organolettica, e che distruggono le sementi millenarie di alto valore per la sopravvivenza dell'agricoltura sana e di qualità. E' con l'agricoltura intensiva, indirizzata a produrre beni per le multinazionali, che si preparano cibi artefatti, sempre meno naturali, OGM, ridotti a qualcosa di simile al carburante necessario ad alimentare la macchina-uomo, e che sottostanno all'esigenza di produrre sempre di più per consumare di più, per fare solo sempre più profitto.

E' necessario discutere di alimentazione per trovare soluzioni al drammatico e paradossale problema della fame nel mondo contrapposto ai problemi di sovralimentazione dei paesi ricchi. Expo, su questo, potrebbe aiutare, solo a condizione di discutere il tema escludendo le multinazionali!. Il cuore della discussione dovrebbe essere quello della sovranità alimentare e delle sementi (ne deriva necessariamente la sovranità energetica e monetaria). Le disuguaglianze tra il nord e il sud del mondo vanno debellate, ma non certamente tramite Protocolli scritti dalle multinazionali generatrici di quelle disuguaglianze. Il profitto delle multinazionali deve stare fuori dai Tavoli di lavoro. Domani vediamo chi discuterà e di quali contenuti, ma siamo molto scettici", così Silvana Carcano, consigliere del Movimento 5 Stelle della Lombardia, annuncia la presenza di M5S all'evento "Expo per le idee".

Torna su
MilanoToday è in caricamento