Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Mafia. La masseria di Cisliano deve essere tutelata, sì a una risoluzione del M5s Lombardia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità una risoluzione per la tutela de "La Masseria" di Cisliano, un immobile confiscato alla mafia. Il bene simbolo della lotta alla mafia si trova in stato di sostanziale abbandono e degrado a causa di ripetuti atti di vandalismo. La denuncia, contenuta in una mozione del M5S Lombardia presentata nel maggio scorso, si è trasformata in una risoluzione della Commissione regionale Antimafia.

La relatrice della risoluzione Silvana Carcano, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle della Lombardia, ha spiegato: "Un luogo simbolo della lotta alla mafia è stato visitato ripetutamente dai vandali e devastato. I cittadini e l'associazione Libera stanno organizzando un presidio permanente per La Masseria. Questa risoluzione porterà finalmente a un intervento istituzionale perché il bene non continui a perdere valore e perché si concluda al più presto lo sforzo dei volontari/cittadini per salvare il bene. E' l'istituzione che deve tutelare i beni confiscati alla mafia e il Presidente Maroni si deve attivare per far assegnare il bene al più presto al Comune di Cisliano anche in via definitiva. Questo impegno deve essere immediato e deve tradursi in tempistiche certe: i luoghi simbolo della lotta alla mafia hanno un valore enorme in Lombardia perché accendono un faro in una regione dove la criminalità organizzata ha gioco facile ad agire nell'ombra e nell'indifferenza delle Istituzioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia. La masseria di Cisliano deve essere tutelata, sì a una risoluzione del M5s Lombardia

MilanoToday è in caricamento