Martedì, 15 Giugno 2021
Politica Piazza Camillo Formenti

Manichino anti immigrati davanti al comune. Il sindaco di Magenta sporge denuncia

Il manichino, con una scritta ritenuta discriminatoria, era stato 'impiccato' a una finestra del municipio nella notte tra il 13 e il 14 agosto

Il manichino di Forza Nuova (foto Chiara Guerrer, Fb)

"Clandestini coccolati, italiani impiccati". E poi l'ormai classico "stop invasione". E' la scritta che si leggeva in un manichino che Forza Nuova ha letteralmente 'impiccato' alle finestre del municipio di Magenta la notte tra il 13 e il 14 agosto. Manichino che, ovviamente, è stato poi rimosso.

L'amministrazione si è presa qualche giorno di tempo, poi ha presentato (il 25 agosto) una querela contro ignoti, per il reato di discriminazione, odio o violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. "Una modalità del genere", hanno commentato - riferendosi al manichino - il sindaco Marco Invernizzi e l'assessore alla coesione sociale Monica Garegnani - "è estranea alla comune libertà di critica politica, ma diffonde una propaganda discriminatoria fondata sulla mera qualità di 'immigrato' dei soggetti richiamati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manichino anti immigrati davanti al comune. Il sindaco di Magenta sporge denuncia

MilanoToday è in caricamento