Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Regista condannato a 20 anni in Russia proclama sciopero della fame: manifestazione a Milano

Il sostegno della comunità ucraina al loro concittadino Oleg Sentsov, accusato di terrorismo per non avere voluto riconoscere l'annessione della "sua" Crimea alla Russia

La manifestazione (foto Fb, Dana Kuchmash)

A Milano, sabato 2 giugno, mobilitazione a sostegno di Oleg Sentsov, regista e autore ucraino di 41 anni, originario di Sinferopoli in Crimea. Non avendo voluto riconoscere l'annessione della Crimea alla Russia, fu arrestato nel mese di maggio del 2014 e condotto nel carcere di Mosca; insieme ad altri tre prigionieri venne accusato di preparare azioni terroristiche e fu poi condannato a 20 anni di reclusione.

La mobilitazione si è svolta contemporaneamente in oltre venti Paesi europei e di altri continenti, dall'Australia al Canada, dagli Usa alla stessa Russia. Il 14 maggio, Sentsov ha proclamato lo sciopero della fame chiedendo la liberazione di quasi 70 prigionieri politici ucraini in Russia.

I partecipanti alla mobilitazione chiedono che i Paesi del G7 sollevino la questione della liberazione di Sentsov e degli altri prigionieri politici durante il prossimo summit in Canada. Non solo: alla vigilia dei campionati mondiali di calcio, chiedono che sia sollevata a livello mondiale sia la questione dei diritti umani che dei diritti dei prigionieri politici nella Federazione Russa. La manifestazione si è svolta in piazza del Duomo e al Castello Sforzesco.

Nel 2015 Senstov e l'attivista antifascista Aleksander Kolchenko vennero condannati rispettivamente a 20 e 10 anni di reclusione da un tribunale militare. Amnesty International, che seguì il processo, lo ritenne "palesemente irregolare". La ricercatrice di Amnesty Heather McGill affermò che "la corte ha ignorato le denunce credibili di torture presentate sia da Sentsov che da uno dei principali testimoni dell'accusa". E dichiarò che il processo "ricorda i processi-spettacolo contro i dissidenti dell'era stalinista".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regista condannato a 20 anni in Russia proclama sciopero della fame: manifestazione a Milano

MilanoToday è in caricamento