Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Legge europea sul clima, manifestazione dei Verdi a San Siro: «Simbolo della cementificazione»

Il partito contro il nuovo stadio: «Faremo un ricorso al Tar»

Flash mob dei Verdi milanesi per chiedere che tutti i partiti approvino la legge per il clima in votazione mercoledì 7 ottobre al Parlamento europeo. E' stato organizzato martedì presso l'uscita della fermata del metrò M5 San Siro Stadio, in un luogo considerato «simbolo della cementificazione che sta soffocando la città, di quella partita climatica che il comune guidato dal sindaco Beppe Sala sta perdendo con azioni come la costruzione del nuovo stadio», come spiegano gli esponenti.

«Il territorio, la tutela del verde e degli spazi, lo spreco e l'impermeabilizzazione del suolo segnano la qualità di vita di una città. Ci siamo trovati a San Siro perché siamo convinti che lo stadio debba rimanere quello che è. Milano non ha bisogno di nuovo cemento ma ha bisogno di valorizzare quello che ha», aggiunge Elena Grandi, co-portavoce nazionale dei Verdi e assessora al Municipio 1 di Milano.

Presente al flash mob anche Gabriella Bruschi, presidente del comitato Coordinamento San Siro. Non sono mancate "critiche" all'attuale amministrazione comunale, in riferimento alla distruzione del parco di via Bassini a Città Studi e del parco La Goccia in Bovisa. Riguardo alla vicenda dello stadio, i Verdi hanno annunciato un ricorso al Tar.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge europea sul clima, manifestazione dei Verdi a San Siro: «Simbolo della cementificazione»

MilanoToday è in caricamento