rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Politica Sempione / Piazza Sempione

Ddl Zan, ottomila persone all'Arco della Pace: "Approvate in fretta la legge"

La manifestazione a sostegno del Ddl Zan a Milano. C'è anche Elio Vito (Forza Italia): "Sorpreso che ci si sorprenda della mia presenza". La questura non segnala criticità

Migliaia di persone (almeno ottomila) all'Arco della Pace per manifestare l'appoggio al Ddl Zan contro l'omotransfobia, la misoginia e l'abilismo, e per chiedere al parlamento una rapida approvazione della legge, bloccata in Senato in commissione giustizia dopo il voto favorevole già avvenuto alla Camera dei Deputati.

La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere in piazza Scala ma, per evitare assembramenti, è stata spostata in un'area più grande. E' presente anche Alessandro Zan, deputato del Pd e promotore del progetto di legge. La manifestazione, organizzata dai Sentinelli di Milano con lo slogan "Tempo Scaduto", ha visto l'adesione ufficiale di partiti di centrosinistra (Milano Unita, Possibile, Rifondazione Comunista, Milano in Comune, Sinistra Anticapitalista, Verdi-Europa Verde, Volt, Movimento 5 Stelle) e tantissime associazioni.

«Le persone e i cittadini - ha dichiarato Zan - vogliono far sentire la loro voce e chiedere alle istituzioni di approvare una legge di civiltà. Questo è un successo per la democrazia che dimostra che l’Italia è un Paese civile e la stragrande maggioranza delle persone vuole una legge che tuteli le persone più vulnerabili». Ha proseguito: «Viviamo in una società ancora intrisa di odio e pregiudizi e discriminazione per questo è importante dare una tutela. Questa non è una legge sulle minoranze ma contro i crimini di odio. Tutti potrebbero essere colpiti da questi crimini per questo è importante approvarla».

Presenti artisti, la Pascale e il forzista Vito

Già annunciata la partecipazione di Luca Paladini, portavoce dei Sentinelli, e di artisti tra cui Paola Turci, Malika Ayane, Gaia, Lella Costa, i Coma Cose. Alla manifestazione aveva "tirato la volata", pubblicando la locandina sulle sue storie Instagram, anche Fedez, grande sostenitore del Ddl Zan, di cui aveva parlato nell'intervento al "Concertone" del primo maggio a Roma, con strascichi di polemiche con la Rai che lo aveva invitato sostanzialmente a soprassedere. Presente in piazza Francesca Pascale, ex compagna di Silvio Berlusconi e da sempre sostenitrice dei diritti civili. «Fedez è stato bravo - ha dichiarato Pascale -. Sono invece delusa da alcuni esponenti di Forza Italia. Non posso votare più Forza Italia fino a quando strizza l’occhio a Matteo Salvini. Gli omofobi dicono che questa legge non va bene. Berlusconi non odia e non è razzista».

E in dissenso da Forza Italia è presente, con maglietta dei Sentinelli ma spilla del partito, il deputato Elio Vito: «La bandiera di Forza Italia si intona bene con i colori della bandiera arcobaleno», le sue parole: «Sono sorpreso di questa sorpresa nel vedermi qui e sono sorpreso soprattutto che il Parlamento stia perdendo tanto tempo per approvare una legge giusta, scontata, che dovrebbe essere votata all’unanimità. Dividersi su questa legge mi pare francamente stupido».

Il sindaco di Milano Beppe Sala non ha partecipato, ma solo perché impegnato in prefettura a supervisionare l'ordine pubblico: sabato pomeriggio, in concomitanza con la manifestazione all'Arco, c'è anche la festa dei tifosi dell'Inter che, a San Siro, accolgono la squadra campione d'Italia. E' stato però letto dal palco un messaggio del sindaco.

La manifestazione era "osservata speciale" per l'eventuale rischio di assembramento e di violazione delle prescrizioni anti covid. La questura di Milano, al termine del pomeriggio, ha reso noto che non sono state segnalate criticità da parte degli agenti sul posto. In generale, nel pomeriggio di sabato, gli equipaggi dedicati al presidio del territorio hanno controllato circa duemila persone in relazione alla normativa anti covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ddl Zan, ottomila persone all'Arco della Pace: "Approvate in fretta la legge"

MilanoToday è in caricamento