"Segnalerò persone di Arconate": è bufera su Mario Mantovani

Polemica contro l'assessore regionale alla sanità dopo che è stato diffuso il video di un incontro. Lui minaccia querele, ma la Gelmini e Maroni: "Ha sbagliato"

Mario Mantovani

"Ho bisogno di direttori generali e per prima cosa mi vien da segnalare la gente di Arconate": è bufera sull'assessore regionale alla sanità Mario Mantovani (Forza Italia) dopo che è stato diffuso un video con alcune sue dichiarazioni durante un incontro per la campagna elettorale di Arconate, il paese in provincia di Milano di cui Mantovani è stato sindaco fino a qualche mese fa.

Il diretto interessato si difende a spada tratta e parla di "inqualificabile strumentalizzazione elettorale" da parte di una lista civica avversaria "che ha trovato il sostegno di quanti usano i mezzi di comunicazione come armi di delegittimazione degli avversari". Mantovani minaccia anche azioni giudiziarie.

Ma il "caso" è ormai scoppiato. La coordinatrice regionale di Forza Italia, Mariastella Gelmini, parla di "enfasi nell'ambito di un comizio" e parla di "parole inopportune" se "guardate a posteriori", ma è pronta a giurare sulla buona fede di Mantovani. Non lo difende invece Roberto Maroni, governatore regionale, secondo cui "(Mantovani) ha sbagliato. Queste cose non si dicono, non si fanno, soprattutto con me, perché non importa l'appartenenza o la provenienza, le nomine sono fatte per le capacità e la professionalità delle persone". Maroni aggiunge: "Se è vero che le ha dette, dovrebbe scusarsi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'opposizione è però meno propensa al beneficio del dubbio. Alessandro Alfieri, segretario regionale del Partito democratico, promette una "mozione di censura per il video inaccettabile che abbiamo visto tutti". Lucia Castellano (del Patto Civico) chiede il ritiro immediato delle deleghe a Mantovani. E Giampietro Maccabiani, capogruppo del Movimento 5 Stelle, ha spiegato di aver dato mandato a un legale di valutare le affermazioni di Mantovani e le implicazioni civili, penali e amministrative delle sue parole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Milano, esplosione in piazzale Libia: è uno chef de rang il 30enne intubato al Niguarda

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

  • Milano, scuola e covid: 4 bimbi positivi, tutte le classi in isolamento (più una educatrice)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento