menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ordine di arresto per Marcello Dell'Utri, ma è irreperibile

Possibile fuga all'estero per l'ex senatore del Pdl che tra quattro giorni verrà giudicato dalla Cassazione per concorso in associazione mafiosa

Ordine di custodia cautelare per Marcello Dell'Utri, ex senatore del Pdl, a pochi giorni dall'udienza di Cassazione. Su di lui pende l'accusa di concorso in associazione mafiosa e il giudizio della Cassazione è definitivo. La procura generale di Palermo ha deciso per l'arresto preventivo considerando il pericolo di fuga all'estero.

Ed effettivamente Dell'Utri risulta irreperibile da alcuni giorni. La segretaria della Biblioteca di Via Senato (a Milano), presieduta da Dell'Utri, ha confermato che venerdì mattina l'ex senatore non si è recato in ufficio. Dalle forze dell'ordine c'è massimo riserbo, non si sa nemmeno se siano andati a cercarlo a casa per eseguire l'ordinanza (come riferiscono alcune fonti) oppure no.

Le fonti parlano di una fuga in Libano o forse in Repubblica Dominicana o a Guinea Bissau. Sembra che Dell'Utri sia in possesso di almeno due passaporti diplomatici. Nulla è però chiaro. La Guinea Bissau e il Libano erano stati citati come possibile destinazione di Marcello Dell'Utri dal gemello Alberto, lo scorso 8 novembre, in una conversazione con una terza persona: conversazione intercettata dalla procura di Roma nell'ambito di un'altra indagine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento