menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ristoratore mostra i lividi (foto Ansa)

Il ristoratore mostra i lividi (foto Ansa)

Ristoratore uccide ladro, De Corato: "La Regione Lombardia pagherà la sua difesa"

Nel Lodigiano. L'uomo, nonostante contusioni e lividi, è tornato al lavoro

Una delegazione di FdI-An, con l'ex ministro Ignazio La Russa, Carlo Fidanza e il capogruppo in Regione Riccardo De Corato ha fatto visita, domenica 12 marzo, al ristoratore lodigiano che ha affrontato i ladri la scorsa notte.

Si chiama Mario Cattaneo, infatti, il 67enne che ha ucciso un rapinatore (che stava cercando il furto con dei complici) entrato a rubare nella sua osteria a Casaletto. L'uomo ha raccontato quello che è successo nella notte tra giovedì e venerdì e poi ha mostrato i lividi al braccio destro. "Uno di loro mi ha afferrato con forza il braccio - ha aggiunto spiegando di essere ancora dolorante ala schiena e ad una gamba - e cercato di strapparmi il fucile". Da lì è partito un colpo che ha ucciso il malvivente romeno 33enne.  

L'osteria Dei Amis ha riaperto domenica e si è subito riempita di giornalisti e curiosi, ma anche di tanti che volevano esprimere solidarietà alla famiglia Cattaneo. Il ristoratore, intorno a mezzogiorno domenica se ne è andato nel retro del locale a cucinare, proprio come se fosse una domenica qualsiasi, per i 70 clienti che hanno scelto oggi di pranzare qui. Sia il bar sia le sue salette laterali del locale sono piene di gente.

"Anzitutto ribadendo che non si è trattato e non si tratta di far west - scrive De Corato -; il far west, quanto meno, aveva delle regole, qui invece è successo che chi ha sparato ha temuto per la propria vita e per quella dei suoi cari e non ha fatto altro che proteggersi. Dall'altra parte ci sono invece banditi stranieri senza scrupoli, che assaltano case ed esercizi commerciali".

"Ribadisco quindi la proposta che, se Cattaneo dovesse essere incriminato a seguito della morte del ladro, Regione Lombardia possa farsi carico della difesa di Cattaneo. Esiste giù un fondo ad hoc, ora auspichiamo che la Magistratura formalizzi un'accusa che rientri tra quelle che possono essere sostenute dal Pirellone. Come d'altro canto è già avvenuto in passato", conclude De Corato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento