Politica Duomo / Piazza del Duomo

Corruzione, il Riesame: «Mantovani deve restare in carcere»

Rigettata la richiesta dei domiciliari per l'ex vice presidente della regione Lombardia

Mario Mantovani (Infophoto)

Mario Mantovani resta in carcere. Il tribunale del riesame ha respinto la richiesta degli arresti domiciliari avanzata da Roberto Lassini, l'avvocato difensore dell'ex vice presidente della regione Lombardia, arrestato il 13 otobre 2015 con l'accusa di corruzione, concussione e turbativa d'asta.

«Rabbia e amarezza», è il commento di Luca Squeri, coordinatore provinciale di Forza Italia e deputato. Squeri, a nome del partito, ribadisce la vicinanza ad «un uoomo e politico onesto che sta dimostrando grande dignità e senso istituzionale».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione, il Riesame: «Mantovani deve restare in carcere»

MilanoToday è in caricamento