Politica

Anche Milano esporrà foto dei marò prigionieri davanti al Comune

Conclusione del dibattito in consiglio: scartata l'ipotesi del totem dentro il cortile, è stata scelta la "via di mezzo" proposta da Biscardini (Pd). Non senza polemiche trasversali

I due militari prigionieri in India

A Milano verranno esposte le fotografie dei due marò italiani detenuti in India con l'accusa di omicidio, per i quali è in corso una difficile trattativa diplomatica con il paese indiano.

L'esposizione avverrà in forma di "totem", cioè di fotografie appoggiate da terra, da piazzare davanti a Palazzo Marino, in piazza della Scala. Questa la decisione del consiglio comunale di lunedì sera, dopo quasi tre ore di discussione anche molto animata.

Favorevoli, nel voto finale, parte della maggioranza e parte dell'opposizione: non hanno partecipato al voto la Sinistra per Pisapia e Sinistra e Libertà nel centrosinistra e la Lega Nord nel centrodestra. Si sono astenuti Marco Osnato (Pdl) e Mattia Scalise (5 Stelle).

Sembrava ci fosse l'accordo quando Anna Scavuzzo (Milano Civica per Pisapia) ha chiesto, con un emendamento, di mettere non le foto fuori dalla facciata ma un totem dentro il cortile: a quel punto si è scatenato il putiferio, rimediato solo da un sub-emendamento di Roberto Biscardini (Pd) con cui si chiedeva che il totem fosse posto in piazza Scala.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Milano esporrà foto dei marò prigionieri davanti al Comune

MilanoToday è in caricamento