Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Maroni: "No agli alloggi popolari per i rom e regole per le moschee"

Il ministro dell'Interno Maroni dichiara in un'intervista: "Ottima collaborazione con il Comune di Milano. Non metteremo i nomadi per strada". Intanto regole per la costruzione di nuove moschee

In merito alle ultime vicende sull'assegnazione delle case popolari ai rom, oggi il ministro dell'Interno Roberto Maroni ha fatto sapere ai microfoni della trasmissione Mattino 5 che con il Comune di Milano "c'è un'ottima collaborazione sui campi nomadi. Il sindaco Letizia Moratti ha fatto benissimo, ha fatto oltre 300 sgomberi e ci sono dettagli su cui stiamo discutendo, come l'ipotesi di dare ai nomadi le case popolari. Io non sono d'accordo, ma non dar loro alloggi popolari non vuol dire metterli in mezzo ad una strada, ma cercare soluzioni alternative che si possono trovare".


Intanto servono regole certe per la costruzione di nuove moschee. E in merito a quella di Milano, "il sindaco Moratti dice che non la farà se non ci sarà prima un'iniziativa del governo. Questa iniziativa consiste nel definire regole da applicare in circostanze come questa, per garantire la libertà di religione senza ledere i diritti dei cittadini e le norme che regolano la vita all'interno di un Comune", ha concluso Maroni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni: "No agli alloggi popolari per i rom e regole per le moschee"

MilanoToday è in caricamento