rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Maroni: "Nessun ‘regalo’ alla Lombardia Film Commission da parte di Regione Lombardia"

Così l’ex presidente della giunta regionale lombarda, Roberto Maroni, commenta dalla sua pagina Facebook gli sviluppi dell’inchiesta milanese su Lombardia Film Commission

“Contrariamente a quanto insinuato da alcuni giornali, non c’è stato alcun ‘regalo’ alla Lombardia Film Commission da parte della Regione Lombardia”.

Così l’ex presidente della giunta regionale lombarda, Roberto Maroni, commenta dalla sua pagina Facebook gli sviluppi dell’inchiesta milanese su Lombardia Film Commission che vede indagati per turbativa d’asta e peculato l’ex presidente della fondazione regionale, Alberto Di Rubba, due commercialisti cosiderati vicini alla Lega, Michele Scilleri e Andrea Manzoni, oltre che il presunto prestanome dell’operazione, Luca Sostegni, in carcere dal 16 luglio scorso per una presunta estorsione.

“Nella seduta del novembre 2015 – prosegue l’esponente del Carroccio – la giunta regionale deliberò (in modo assolutamente trasparente e regolare, come sempre) l’assegnazione di contributi straordinari agli enti di spettacolo partecipati dalla Regione, tra cui la Scala, il Piccolo Teatro, la Fondazione Pomeriggi Musicali e la Lfc”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni: "Nessun ‘regalo’ alla Lombardia Film Commission da parte di Regione Lombardia"

MilanoToday è in caricamento