menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei post "incriminati"

Uno dei post "incriminati"

La maggioranza difende la consigliera accusata di frasi "anti rom"

Manifestazione di sostegno a Massimilla Conti a Motta Visconti

Non ha alcuna intenzione di dimettersi la consigliera comunale di Motta Visconti, Massimilla Conti, finita nella bufera dopo alcune frasi sul suo profilo Facebook di sfogo contro l'aumento dei furti in paese. La Conti, che è stata eletta con la lista di maggioranza Liberamente Motta (Forza Italia, Lega, Ncd e Fratelli d'Italia), era stata pubblicamente denunciata da Leonardo Morici, segretario del Pd di Motta, che aveva pubblicato le frasi "incriminate".

Domenica mattina, nel centro di Motta, si è tenuta una manifestazione della lista a sostegno della sua consigliera. "La Conti è stata sottoposta a una gogna mediatica dopo che alcune sue affermazioni, fatte su Facebook in situazioni tra loro diverse e lontane, sono state riprese e alterate da alcuni consiglieri comunali di opposizione", spiega la lista Liberamente Motta. "Questo ha geneerato un attacco personale che ha messo a rischio l'incolumità di Massimilla".

E infine: "Massimilla ha esposto un pensiero che è pensiero comune nei cittadini mottesi sottoposti da anni a furti e aggressioni anche violente da parte dei delinquenti".

Intanto l'associazione Upre Roma e la Consulta Rom e Sinti hanno annnunciato un'azione legale contro la consigliera comunale. Morici aveva pubblicato gli screenshot delle frasi per consentire a tutti di giudicare senza paraocchi. La Conti aveva poi risposto - sulla bacheca di Morici - specificando tra l'altro che il termine "bastardi" era riferito ai ladri in generale e non ai rom in particolare. Ecco le frasi così come possono essere lette dagli screenshot.

FORNI - «Le telecamere servono per punire tutti 'sti bastardi! Comunque niente gattabuia, ci vorrebbero i forni... metto a disposizione la mia taverna. Se vedete del fumo strano che esce dal tetto non vi preoccupate!».

ROM PIU' PORTATI - «Unico punto è che nn bisogna più permettere a nessuno di invaderci case, strade ecc... si è ignoranti ad essere razzisti o a tollerare tutto ciò? Se tra i cani ci sn razze che vengono considerate più predisposte ad aggredire perché nn ammettiamo che i rom sn più portati a commettere reati?».

LEGGI - «4 case in una settimana a Motta... Giovedì ho segnalato che davanti a me ed i miei vicini c'era una zingara ma nn si può accusare... se non cambiano le leggi i nostri figli cresceranno in un mondo orribile!».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento